Catalana di crostacei: consigli per non sbagliare

La catalana di crostacei rappresenta un piatto raffinato nonché abbastanza laborioso. In Italia, esso risulta essere il secondo piatto di pesce più conosciuto e preparato lungo le zone costiere (in particolar modo, in Sardegna). Ebbene, è interessante notare come ve ne siano di differenti varianti. In linea di massima, comunque, è prevista la bollitura o la cottura al vapore dei crostacei per poi servirli tiepidi o freddi, oltre che accompagnati da verdure tagliate a julienne. Inoltre, non si tratta solo di un secondo piatto: infatti, la catalana di crostacei si presta ad essere uno degli antipasti di pesce più amati.

Per la preparazione di una catalana di crostacei diventa necessario seguire una serie di consigli per non sbagliare. Di seguito, ne vengono riportati alcuni tra i più importanti.

Prestare attenzione al tempo di cottura dei crostacei.

Per preparare una succulenta catalana di crostacei, prima di tutto, si dovranno incidere i carapaci dei crostacei giusto al centro lungo tutta la lunghezza in modo che, nel corso della cottura, possano aprirsi così da risultare molto più facili da sgusciare. A questo punto, si potrà procedere con la loro bollitura, per qualche minuto, in acqua salata (per aragosta ed astice, in genere, ne vengono consigliati non più di 10). Una volta sgusciati, ci si potrà occupare delle verdure tagliandole a julienne e, dunque, in maniera sottile. Ebbene, in un vassoio più o meno grande si predisporranno le foglie di lattuga, poi la verdura e, solo per ultimi, i crostacei. Infine, si irrorerà il tutto con la vinaigrette.

Controllare gli ingredienti.

Preparare una catalana di crostacei, potrebbe apparire estremamente semplice. Tuttavia, così non è. Infatti, prima di cimentarsi in ciò testando le proprie doti culinarie, è bene tenere in considerazione una serie di consigli, quali:

– quello di utilizzare l’olio extravergine di oliva rigorosamente accompagnato da succo di limone o, in alternativa, aceto solo di mele o di riso (in quanto meno aggressivi, infatti, essi non andranno a coprire i sapori principali). Volendo, potranno essere aggiunti anche aromi come menta, senape, pepe o peperoncino;

– quello di selezionare crostacei di qualità dal momento che la pietanza in esame si baserà prevalentemente su questi (essi, purtroppo, si deteriorano facilmente). Ovviamente, la scelta sarà effettuata in base alle proprie tasche facendo, in ogni caso, attenzione alla freschezza. Si possono utilizzare ad esempio: capesante, gamberoni, astice, aragosta e scampi.

Affiancare ai crostacei delle verdure.

Un altro trucco utile per preparare un’ottima catalana di crostacei è quello di affiancare assolutamente ad essi delle verdure ed, in particolar modo, quelle estive come, ad esempio, i peperoni o i pomodori. Queste, nello specifico, conferiranno al piatto un pizzico di acidità e di freschezza allo stesso tempo. 

Considerare delle varianti per stupire gli ospiti.

Al fine di stupire i propri ospiti durante una cena, si potrebbe considerare anche l’opportunità di preparare una delle varianti della catalana di crostacei. Molto nota è quella che si basa su gamberoni e crostacei accompagnati da fragole, fragoline e mirtilli. Ricca, estiva e soprattutto golosa, si tratta di una ricetta che, senza dubbio, riuscirà a stupire i propri ospiti grazie al mix di sapori differenti tra di loro. In merito, è importante sottolineare come non ci siano proporzioni relative alla quantità di frutta poiché ciò varia esclusivamente in base ai gusti personali.

Ma non preoccupatevi se la cucina non fa per voi: qua a Lo Zodiaco siamo pronti ad accogliervi tutti i giorni a pranzo e a cena!

 

E ora, possiamo farti un regalo? Per riceverlo, iscriviti alla nostra newsletter! 

Non riceverai spam e notizie non pertinenti, ma solo REGALI, promozioni e informazioni sugli eventi!

Il primo regalo è una bottiglia di Pignoletto DOC, che ti inviamo subito, e che potrai ritirare direttamente a Lo Zodiaco! 

Nella prima email ti spieghiamo tutto!

[activecampaign form=81]